Zago Lenti a Contatto

by Zago Patrizia

cheratocono im1 senza
 
Il cheratocono é una degenerazione di una porzione della cornea, quel segmento trasparente che si trova di fronte alla’iride:

E’ una patologia non infiammatoria caratterizzata dal progressivo assottigliamento e incurvamento della cornea centrale.

E’ una malattia che può progredire molto rapidamente, come può impiegare anni a svilupparsi e manifestarsi, dipende dall’età dell’insorgenza: più il soggetto è giovane e più velocemente si sviluppa il cheratocono.

L’insorgenza più giovane si trova tra i 14-16 anni, ma in alcuni casi sono state riportate insorgenze anche verso i 6 anni di età.

Raramente si sviluppa dopo i 30 anni di età o, perlomeno, lo sviluppo rallenta sensibilmente.

Il cheratocono si manifesta indifferentemente in entrambi i sessi e nella maggior parte dei casi, circa il 90%, è bilaterale.

Solitamente la diagnosi nel secondo occhio avviene in tempi differenti, anche dopo di cinque anni.


Molte persone non sanno neanche di averlo, poiché si manifesta inizialmente con leggera miopia e/o astigmatismo. Quando avanza può interferire severamente sul modo di vedere il mondo, incluse semplici azioni come guidare, guardare la TV, uso del computer o semplicemente leggere un libro.

Infatti la visione che crea il cheratocono è distorta e fastidiosa, forse più di una semplice miopia o altro.


Il cheratocono non si può curare con nessun tipo di terapia medicinale, ma si può invece correggere con occhiali ed nei casi più gravi con lenti a contatto speciali, rigide gas-permeabili.



Quando l’insorgenza è precoce e la progressione è rapida se non si corregge con lenti a contatto speciali, il paziente potrebbe arrivare ad avere bisogno di un trapianto di cornea. Quando si parla di “donazione di occhi” in realtà si parla di donazione di cornea per il trapianto.